PRO LOCO - DUMENZA (VA)
Dumenza
                             Curiglia con Monteviasco
           (itinerario 1 / 3)
Dumenza - Alpe Cortesell - Alpe Fontana - Alpe di Dumenza - tratto di sentiero in territorio svizzero - vetta del Monte Lema - Alpe di Runo - Pradecolo - Valle Arasio - Madonna della Guardia - Alpone - Sarona - Curiglia con Monteviasco
Localita' Tempo progressivo Km Altimetria - slm.
Dumenza
Alpe Cortesell
Monte Lema
Pradecolo
Madonna della Guardia, Alpone
Sarona
Curiglia con Monteviasco
-
0h 45'
2h 45'
3h 20'
4h 10'
4h 45'
5h 15'
-
2
5
7
10
11
13
440
707
1620
1184
1245
934
670
Mezzi di trasporto:

     Autobus: Luino-Agra-Curiglia (B82) Tel. 0332.530271
     Autobus: Agra-Luino-Casalzuigno-Milano (B85) Tel. 0332.530271
Lunghezza della tappa: 13km.
Tempo dl percorfenza: 5 ore e 15 m.
Dislivello In salita: + 1180 mt.
Dislivello In discesa: - 950 mt.
Altitudine massima: 1620 mt.
Segnaletica: in legno con indicazione “3V
Via Verde Varesina” - Tappa 8 - Dumenza - Curiglia con Monteviasco.

Difficolta’: E.   Prestare attenzione al ripido
tratto della Val Cortesell sino all’Alpe di Dumenza.
Sentiero stretto con fogliame che potrebbe far scivolare.
Più insidioso se il sentiero viene percorso in senso inverso, scendendo cioè dall’Alpe di Dumenza! Attenzione ancora dal Monte Lema sul sentiero immerso nel prato sino all’Alpe di Runo.

Attenzione: portare un documento valido per l’espatrio.
Equipaggiamento: adatto a percorsi di media montagna.
Periodo consigliato: maggio - ottobre.

Comuni interessati dalla tappa:
Dumenza, Curiglia con Monteviasco.   La tappa, grazie ad una doppia segnaletica, può essere percorsa anche in senso contrario partendo da Cunglia con Monteviasco per raggiungere Dumenza in un tempo stimato di circa 4 ore e 45 minuti.
Punti dl ristoro: nei comuni interessati dalla tappa. In territorio Svizzero, poco sotto la vetta del Monte Lema è sito l’omonimo Rifugio nei pressi della funivia che sale da Miglieglia (Regione del Malcantone - Cantori Ticino).
In localita' Pradecolo esiste il Rifugio Campiglio.



In località Alpone si trovano l’Azienda Agrituristica “Le Due gemelle» ed il Rifugio Madonna della Guardia.

Descrizione sintetica della tappa
La tappa inizia a Dumenza (mt. 440) e superata la frazione Trezzino, lasciata sulla destra la Via Crucis che conduce al Santuario della Beata Vergine di Trezzo e poco più avanti un bacino idrico, sale tortuosamente, incassata nella profonda Val Cortesell, sino a raggiungere dapprima l’Alpe Cortesell (mt. 708) e successivamente i prati dell’Alpe Fontana sentiero svizzero che sale sino alla vetta del Monte Lema (quota 1620 mt.). E’ necessario per questo tratto avere con se un documento valido per l’espatrio. La vista dalla vetta, che è metà in territorio della provincia di Varese (I) e metà nel Cantori Ticino (CH), è maestosa. Si vedono le Alpi Marittime - Cozie - Graie - Pennine - Leontine e Retiche e le Prealpi o Alpi Orob iche. Sullo sfondo è visibile la Pianura Padana di Lombardia - Piemonte - ed Emilia Romagna con, poco al di sopra, il rispettivo Appennino. Si possono poi scorgere il Lago Maggiore, ed il Lago di Lugano.

Dalla cima del Monte Lema l’itinerario ridiscende dapprima all’Alpe di Runo e successivamente in località Pradecolo presso il Rifugio Campigio. Proseguendo a destra la mulattiera percorre un tratto di strada quasi pianeggiante sino a raggiungere la chiesetta della Madonna della Guardia, l’omonimo Rifugio e l’Azienda Agrituristica «Le Due Gemelle" in località Alpone (quota 1245 c.a.).
Una mulattiera in forte discesa conduce dapprima in Sarona, nucleo di baite in parte riattate, e quindi a Curiglia con Monteviasco (quota 670 mt.).

L’intero percorso misura tredici chilometri.

   
Torna alla pagina precedente         Vai al prossimo itinerario